Il carico fiscale in Italia è molto alto. Questo lo sanno tutti.  Sia come società, che come privato, le aliquote fiscali impongono pagamenti allo stato che talvolta sono sentiti come eccessivi. Questo è vero, ma una cosa della quale non ti rendi conto, è che nel nostro sistema fiscale ci sono vari bonus che puoi utilizzare per diminuire il carico fiscale. I bonus che volevo condividere con te oggi, riguardano la casa. E non intendo solo chi ha la proprietà di una casa, ma anche chi sta pagando l’affitto. Infatti, ora io non possiedo nessuna casa intestata a mio nome, ma pagando l’affitto ho diritto a un piccolo bonus fiscale (oltre al fatto di non pagare l’imu). Non è un risparmio alto, ma è comunque un piccolo importo che ogni anno risparmio quando devo pagare le imposte nella mia dichiarazione dei redditi. Di seguito condivido con te i 6 bonus fiscali che puoi utilizzare se hai la proprietà di una casa, oppure se stai pagando l’affitto per te o i tuoi figli universitari. I bonus sono:

  • Bonus ristrutturazioni
  • Ecobonus
  • Bonus Verde
  • Bonus Mobili
  • Detrazione per il contratto di locazione
  • Detrazione per l’affitto di studenti universitari

 

Perché è importante conoscere questi 6 bonus?

Questa circolare è importante perché, se tu vivi qui in Italia regolarmente, sicuramente possiedi una casa (di proprietà o in affitto) e quindi hai l’opportunità di utilizzare almeno uno dei bonus elencati in precedenza. Se sei già proprietario di una casa, puoi accedere a uno dei primi 4 bonus. Se, invece, stai pagando l’affitto, puoi beneficiare del 5° bonus fiscale. In entrambi i casi ricordati che, se stai pagando l’affitto ai tuoi figli perché studiano lontano da te, hai l’opportunità di accedere anche al 6° bonus fiscale. Il risparmio non ti permetterà di fare una vacanza all’estero, ma sono comunque soldi utili che riceverai indietro quando dovrai compilare la tua dichiarazione dei redditi o il tuo 730. I soldi fanno sempre comodo. Di seguito condivido con te una descrizione dei 6 bonus che hai a disposizione se possiedi una casa in Italia.  

I 4 bonus fiscali che puoi utilizzare quando sei proprietario di una casa

BONUS RISTRUTTURAZIONI: Questo bonus lo puoi utilizzare se possiedi una casa di proprietà. Ti permette di scaricare il 50% delle spese che sostieni entro il 2018, fino a un importo massimo di Euro 98.000,00. Il bonus lo recuperi dentro la tua dichiarazione dei redditi o 730 in 10 rate di pari importo. Le spese devono riguardare la ristrutturazione straordinaria della tua casa di proprietà. ECOBONUS: Questo bonus lo puoi utilizzare se possiedi una casa di proprietà o un immobile strumentale alla tua impresa. Ti permette di scaricare il 65% delle spese riguardanti la riqualificazione energetica dell’unità immobiliare, ossia se migliori l’efficienza energetica dell’immobile. L’aliquota del 65% riguarda le spese effettuate entro il 2018, e il bonus lo recuperi in 10 rate annuali dentro la tua dichiarazione dei redditi o modello 730. Il valore massimo di spesa concernente l’ecobonus cambia dalla tipologia d’intervento. Per gli Interventi di riqualificazione energetica, il massimo di spesa è di Euro 153.846,20, per gli Involucro di edifici esistenti (ad esempio interventi su pareti), finestre e infissi il tetto di spesa massima è di Euro 92.307,69, per l’installazione di pannelli solari Euro 92.307,69, mentre per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale l’importo massimo della spese deve essere di Euro 46.153,85. BONUS VERDE: dal 2018 è nato questo nuovo bonus che riguarda tutte le spese che si riferiscono all’installazione ex novo o di rinnovamento dell’area verde del tuo edificio. Gli interventi per la sistemazione del verde riguardano le aree scoperte, gli impianti d’irrigazione, pozzi, giardini pensili, tetti e anche aree comuni. La detrazione Irpef è pari al 36% della spesa sostenuta fino a un massimo di Euro 5.000,00. Il bonus lo recuperi in sede di dichiarazione dei redditi in 10 rate annuali di pari importo. BONUS MOBILI: Ogni qualvolta accedi al bonus concernente le ristrutturazioni edilizie, puoi anche accedere al bonus riguardante l’acquisto di mobili nuovi e di elettrodomestici di classe A o A+ per i forni. Il bonus consiste in una detrazione del 50% della spesa effettuata, fino ad una spesa massima di Euro 10.000,00. Il bonus lo puoi usufruire in rate di pari importo per 10 anni, sempre da utilizzare in sede di dichiarazioni dei redditi.  

I 2 bonus che puoi utilizzare quando stai pagando l’affitto

BONUS RELATIVO ALLA DETRAZIONE PER IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: questo bonus lo puoi utilizzare tutte le volte che stai pagando un contratto di affitto per la tua abitazione principale. La detrazione è annuale e varia in base al reddito complessivo della coppia e se il contratto di locazione è a canone concordato. In sintesi ti riporto le detrazioni irpef, su base annua, che puoi utilizzare in sede di dichiarazione dei redditi:

  • 300 Euro, se il reddito complessivo non supera Euro 15.493,71 e il contratto di affitto non è a canone concordato;
  • 150 Euro, se il reddito complessivo è superiore a Euro 15.493,71, ma non superiore a Euro 30.987,41 e il canone di affitto non è a canone concordato;
  • 495,80 Euro, se il reddito complessivo non supera Euro 15.493,71 e il contratto di affitto è a canone concordato;
  • 247,90 Euro, se il reddito complessivo è superiore a Euro 15.493,71, ma non superiore a Euro 30.987,41 e il contratto di affitto è a canone concordato.

Non hai diritto a detrazioni se il reddito complessivo della coppia in affitto è superiore a Euro 30.987,41. DETRAZIONE PER L’AFFITTO DI STUDENTI UNIVERSITARI: Nel caso in cui tu pagassi un contratto di affitto per i tuoi figli, che si trasferiscono per studiare presso un’università lontana dall’attuale residenza, hai diritto a una detrazione del 19% su una spesa massima di Euro 2.633,00. Per ottenere quest’agevolazione bisogna rispettare questi parametri:

  • L’università si deve trovare in un comune distante almeno 100 chilometri da quello di residenza dello studente;
  • Il comune di residenza dello studente appartenga, in ogni caso, a una provincia diversa da quella in cui è situata l’università;
  • Il contratto di locazione sia stipulato, o rinnovato, a canone “convenzionale”, ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431.

Può beneficiarne sia lo studente, sia il familiare di cui lo stesso risulta fiscalmente a carico.  

A cosa devi stare attento?

Ora che hai a disposizione questi 6 bonus fiscali, per ridurre il tuo carico impositivo, voglio condividere con te un concetto molto importante, ossia quello del recupero della spesa detraibile. Questo perché i soldi ti sono restituiti dentro la tua dichiarazione dei redditi o nel tuo modello 730 come una “diminuzione dell’imposta da versare”. Questo significa che se tu hai un reddito alto, e quindi devi pagare più tasse, molto probabilmente puoi utilizzare pienamente questi bonus. Se, al contrario, non hai nessun reddito da dichiarare, allora non potrai ricevere nessun importo indietro dallo stato a titolo di detrazione d’imposta. In questo secondo caso non ti devi preoccupare, perché, in determinati casi, è sufficiente capire se la spesa oggetto di bonus fiscale la può sostenere il tuo coniuge, in modo che voi possiate usufruire pienamente di quest’agevolazione. Oppure, perché essendo consapevole di avere maggiori detrazioni fiscali, tu possa permetterti di inglobare nella tua dichiarazione dei redditi, il maggior quantitativo di reddito possibile.  

Conclusioni

Adesso hai una linea guida per capire quali bonus fiscali puoi utilizzare se possiedi una casa o se hai un contratto di affitto. Adesso devi stare attento a individuare bene quando puoi applicare tutto questo in modo da ottenere il massimo del risparmio fiscale, senza lasciare nulla per strada.

In tutti i casi in cui hai un’azienda sappi che, se tu volessi veramente dormire sonni tranquilli, proteggere il tuo patrimonio personale, proteggere il tuo investimento aziendale, tutelare la tua famiglia e il tuo futuro, la soluzione migliore risiede nell’utilizzare una S.r.l..

Ma non basta.

Devi infatti anche verificare di: produrre utili in abbondanza, avere sempre la liquidità necessaria per far funzionare l’azienda regolarmente e utilizzare il più possibile strumenti di pianificazione fiscale nella tua società per ridurre le imposte della S.r.l..

Stai però attento, perché gestendo in modo inappropriato una S.r.l., rischi di pagare più del 70% di imposte e contributi (tanto quanto una ditta individuale, ma solo con la S.r.l. puoi ridurre il carico fiscale complessivo).

Mentre, dal lato opposto, con una gestione fiscale efficace della S.r.l., le imposte possono essere ridotte fino al 28%.

Tra il 70% di carico tributario ed il 28%, ci sono vari strumenti di pianificazione fiscale che puoi utilizzare nella tua S.r.l..

Più strumenti di risparmio fiscale specifici per la S.r.l. applichi e più riuscirai a ridurre le imposte ed i contributi avvicinandoti al 28%.

Strumenti di risparmio fiscale specifici per la S.r.l. che troverai scaricando il manuale che riceverai compilando il form qui in basso.

Tutte le volte che decidessi di utilizzare una S.r.l. per la tua attività imprenditoriale, ricordati che potresti accedere al servizio della Contabilità Controllata.

Seguendo la procedura della Contabilità Controllata, puoi rendere la tua S.r.l. una macchina che ti genera costantemente più soldi di quelli che spendi.

Ogni 12 mesi avrai una S.r.l. con più utili rispetto a prima, più soldi in banca rispetto a prima e la possibilità di tagliare il carico fiscale della società dal 70% al 28%.

Tutto questo grazie all’applicazione dei principi di Efficacia Fiscale e al controllo mensile del bilancio della Contabilità Controllata nella tua S.r.l..

In questo modo crei sempre più ricchezza per te e ottieni tutto il successo che ti meriti insieme alle persone a te care.

Se non puoi applicare la procedura della Contabilità Controllata con il tuo commercialista, non preoccuparti.

In alternativa puoi inviare un’email direttamente a me all’indirizzo info@efficaciafiscale.com, con oggetto “Contabilità Controllata” e richiedere maggiori informazioni.

Invece, per ottenere gratuitamente altri strumenti di Efficacia Fiscale che ti consentono di diminuire le imposte della tua S.r.l., è sufficiente che compili il form qui sotto, inserendo la tua migliore email.

Riceverai un manuale che comprende una check list dettagliata dei principali strumenti che puoi utilizzare con la tua S.r.l. per ridurre il carico fiscale dal 70% al 28%.

Vuoi aprire una S.r.l. e vuoi maggiori informazioni?

Puoi scegliere uno dei 2 canali disponibili:

1) inserire la tua migliore email nel form qui sotto. Ciò ti consentirà di ricevere una email con un link che ti consentirà di scaricare il manuale gratuito con gli strumenti di risparmio fiscale che puoi utilizzare con la tua S.r.l..

Al termine della lettura del manuale potrai ricevere il bonus che ti consentirà di ottenere gratuitamente un mese di Contabilità Controllata in omaggio.

2) oppure puoi comprare il libro “Come ridurre le imposte della S.r.l.“ che trovi cliccando su questo link http://bit.ly/2mpvMva.

Acquistando il libro da questo mio link, potrai ricevere gratuitamente a casa tua (o presso il tuo ufficio) la mia personale newsletter trimestrale cartacea, per sempre.

Se non ti è chiaro qualcosa, ricorda che il team di Efficacia Fiscale è a tua disposizione!

Che cosa aspetti a contattarci?

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *